# #

Villa singola in Vendita a Vecchiano

4.950.000

# 1.200 mq # 8 Camere # 9 Bagni # 15 Locali # 4.950.000 # Privato
#

Castellaccio di Filettole
Circondato da ulivi nel verde della campagna pisana, l’incantevole Castellaccio di Filettole è una location esclusiva con una grande storia alle spalle. Sorto nel XII secolo come monastero fortificato, il Castellaccio acquisì nel tempo le forme di palazzo fortificato. Fu di proprietà dell'arcivescovado fino alla fine del XVII secolo, passando poi a varie famiglie toscane, che lo ristrutturarono pur senza cancellare le tracce del passato. L'aspetto odierno è frutto soprattutto dei lavori settecenteschi che ancora oggi possiamo apprezzare ed è stato perfettamente restaurato negli ultimi anni.

La proprietà si sviluppa su di tre livelli con una superficie interna complessiva di circa 1.200 mq. Gli interni si caratterizzano per gli ampi spazi raffinati ed eleganti, con grandi saloni affrescati e conservano ricchi arredi, opere d’arte e meravigliose decorazioni. Il palazzo è inoltre dotato di ben 8 camere da letto, 9 bagni e può ospitare fino a 18 persone. Oltre alla villa padronale si trovano anche una dépandance per gli ospiti o lo staff di servizio e diversi annessi.

Esternamente il castello è circondato da un magnifico parco di circa 3 ettari decorato da una vegetazione composta per lo più da cipressi ed ulivi. La villa è dotata di una splendida piscina e da un campo da tennis/calcetto. A breve distanza dalla città di Pisa, da Lucca e dalle coste toscane soprattutto della Versilia, questa proprietà di lusso in vendita rappresenta una soluzione ideale per gli amanti della regione Toscana

Codice: CBI082-RMAT41
Classe energetica: F
#

Villa singola a Vecchiano - via di castello

Video

#
Questa informazione sono fornite a mero scopo informativo generale e non costituiscono elemento contrattuale.

Ultimo Aggiornamento 10-05-2019


Villa singola in Vendita a Vecchiano
4.950.000
View all photos
View single photo
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #